ELEZIONI: BRUNETTA “BONINO VUOLE DIRITTI DI BOTTEGA”

“In un’intervista al Corriere della Sera, Emma Bonino si autoproclama ‘zia d’Italia’ e, secondo il suo stravagante ragionamento, per questo suo discutibile titolo di merito e notorieta’ alla sua lista ‘+Europa’ dovrebbe essere consentito, per diritto divino, di eludere le procedure previste dalla legge per la raccolta delle firme, procedure di assoluto buon senso che prevedono che sui moduli siano indicati con chiarezza tutti i candidati, sia per il proporzionale che nell’uninomonale per la coalizione”. Lo scrive su Facebook Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera. “L’ex Commissario europeo nominata da Berlusconi, l’ex ministro degli Esteri di Enrico Letta in un governo di larghe intese, l’ex trombata da Matteo Renzi, continua ad attaccare il sottoscritto addebitandomi super poteri che ancora non ho. In Parlamento – aggiunge -, durante il passaggio in Commissione alla Cameradella manovra, la maggioranza aveva presentato un emendamento alla legge di bilancio che mirava a modificare la legge elettorale nella parte riguardante la riduzione delle firme per la presentazione delle liste e per la modalita’ di raccolta. Le opposizioni tutte – Forza Italia, Lega, Mdp, M5S e Fratelli d’Italia -, e non solo Brunetta, hanno detto ‘no’ ad una misura che sarebbe stata contro la trasparenza e contro i cittadini italiani. I renziani del Pd hanno fatto ammuina e hanno colto la palla al balzo per ritirare in fretta e furia la proposta avanzata. Alla Bonino e al suo fido Magi questa cosa non puzza neanche un po’ di bruciato? Un po’ ingenui questi sparuti reduci radicali. I Radicali (con la ‘R’ maiuscola) di una volta si battevano per lo Stato di diritto, per il rispetto maniacale delle leggi e delle relative procedure; la pattuglia di ‘+Europa’ sembra battersi, invece, per lo stato dei propri personalissimi e presunti diritti di bottega. Un triste e misero spettacolo che rischia di infangare la memoria di un grande movimento che con la leadership di Marco Pannella ha scritto importanti pezzi di storia del nostro Paese”, conclude.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.